Sabato, 21 ottobre 2017

"Tutte le facce del mostro!"

Eccoci!

Un po' di corsa a dire la verità.

Questo periodo, visto da fuori, potrebbe sembrare di assoluto riposo per me, ma vi assicuro che non è così: gli impegni si susseguono e le cose si accavallano anche se tutto, fortunatamente, viaggia su una bella onda.
Per esempio ho finito da poco la lavorazione di un progetto di cui vi posso finalmente parlare.
Devo partire un po' da lontano per provare a spiegarvi meglio il senso di quello che ho fatto.

"Arrivederci, mostro!", come credo sappiate, ha molte novità dentro sé.
Una delle novità più importanti risulta il fatto che è il primo dei miei album che io non abbia prodotto o co-prodotto.
Produrre un album, per chi di voi non sapesse bene di cosa sto parlando, significa occuparsi di qualsiasi aspetto sonoro (arrangiamenti, scelta di canzoni, registrazioni, mix e tanto altro) che porta alla realizzazione dell'album finito.
Inoltre è il primo album in cui non suono nessuno strumento.
Come ho già avuto modo di dirvi credo che Corrado Rustici abbia svolto un lavoro di produzione davvero egregio.
Però, spesso e volentieri, mi ritrovavo a suonare quelle canzoni con lo strumento da cui sono partite: la chitarra acustica.
E allora mi è venuta voglia di produrre un "Arrivederci, mostro!" in cui avrei suonato tutti gli strumenti.

E l'ho fatto.

Mi sono divertito, ci ho giocato e, ovviamente, l'ho reso ancora un po' più mio.
Qualcuno di voi ricorda, per caso, la versione acustica di "Un colpo all'anima" che è uscita insieme al singolo?
Diversi di voi commentarono che sembrava un'altra canzone.
Ebbene l'effetto di questo "Arrivederci, mostro! In acustico" credo proprio che sarà quello: le canzoni sono le stesse dell'originale ma sembra un album nuovo.

Ma non è finita, comunque.

Durante il tour estivo abbiamo ripreso, per la prima volta, tutti i concerti che abbiamo fatto.
Credetemi, uno sforzo produttivo molto importante.
Ora abbiamo deciso di pubblicare un dvd che comprenda le dodici canzoni di "Arrivederci, mostro!" ognuna dal vivo e ognuna da una città differente.
Guarda caso sono proprio dodici le città che abbiamo toccato col tour, per cui per ognuna di loro ci sarà la testimonianza di un pezzo dell’album.
Inoltre in questo dvd ci sarà parecchio materiale che racconterà il dietro le quinte di quest'anno di lavoro.

Il tutto sarà racchiuso in un box che si chiamerà "Arrivederci, mostro! (Tutte le facce del mostro)" e sarà nei negozi presto.

Nel frattempo, tanto per non farmi mancare niente, vado in Islanda a girare il video per il prossimo singolo. Parliamo di una media sugli 8 gradi sotto zero non so se rendo l'idea.

Ogni tanto vi leggo su bM e mi fa sempre più piacere vedere che vi raccontate al limite della confessione e lo fate pubblicamente.
Avete coraggio a farlo ma credo che sentiate i benefici dell’aprirvi e del "tirare fuori", se no smettereste di farlo, no?
Poi, chiaramente, è bello vedervi contare i giorni che ci dividono dai concerti nei palasport di dicembre.
Mi dicono che anche stavolta ci sarete e sarete tanti e, francamente, non era così scontato che fosse così dopo che già avevate affollato gli stadi in estate.

Tutto questo ci aumenta la carica e noi tutti, come già immaginate, non vediamo l'ora di riprendere in mano gli strumenti e lo spettacolo di quest'estate per riproporvelo al chiuso.

E fare ripartire la rumba.

Ah, i teatri…
So che volete notizie ma al momento stanno ancora stilando un calendario.
Io sto chiarendomi le idee su chi ci sarà con me sul palco e altro ancora ma, come sempre, ve ne parlerò a cose decise.

Vi abbraccio.
Luciano

Martedì, 16 novembre 2010