Lunedì, 19 aprile 2021

Il sole, il re e il coniglio gigante

Il soleIn questi giorni in cui il maltempo sta mettendo in ginocchio l’Italia a portare un po’ di “sole” nelle nostre vite è Aleksandr Sokurov, con il suo ultimo lavoro. Terzo capitolo di una trilogia, sui grandi personaggi del ventesimo secolo – i precedenti film il regista li aveva dedicati ad Hitler e Lenin -  “Il sole” è incentrato sulla figura dell’imperatore Hirohito. Agosto 1945: il Giappone è devastato dalla guerra. Per porre fine al conflitto il sovrano decide di collaborare con il generale americano MacArthur e firmare la resa, rinunciando al suo status divino. Questa scelta ebbe numerose ed importanti conseguenze storico-politiche e segnò il futuro del paese del Sol Levante. Tra gli interpreti: Issei Ogata, Robert Dawson e Kaori Momoi. Osannato dalla critica e dal pubblico il Sole, con la sua grande ricercatezza e precisione storica, ha confermato Sokurov tra i più grandi “biografi” contemporanei.  
The king Da un imperatore ad un re: “The King”, con Gael García Bernal e William Hurt. La pellicola ha permesso al giovane interprete de “I diari della Motocicletta” e de “La mala educacion” di dare, ancora una volta, prova del suo talento. Un ex marine che non ha mai conosciuto il padre, sentendo il desiderio di ricostruire la sua famiglia, si mette alla ricerca del genitore. Risale, così, a Davin Sandow, pastore di una chiesa battista. Sandow, però, non è intenzionato ad accogliere il ragazzo nella sua vita, perché questo intaccherebbe la sua immagine di uomo di fede e di  marito e padre esemplare.  Ma il giovane, con l’involontaria connivenza della sorellastra Malerie, riuscirà ad intrufolarsi nell’esistenza del pastore fino a stravolgerla. Un emozionante thriller che segna il debutto al lungometraggio di James Marsh.

kiss kiss bang bangCosa succede se un ladro, per evitare la prigione, si finge attore di un film poliziesco? Ce lo racconta Shane Black in “Kiss Kiss Bang Bang”. Robert Downey Jr è Harry Lockhart un furfante goffo e sfortunato che, braccato dagli agenti, si ritrova ai provini di un film hollywoodiano. Harry, per non dover fare i conti con la giustizia, decide di mescolarsi con gli aspiranti attori. Ma per calarsi adeguatamente nella parte ha bisogno di un pigmalione. Trova così l’aiuto di un investigatore disoccupato (Val Kilmer).  Questa complicità darà il via ad una serie di equivoci, fino a far trovare i due immischiati in un misterioso omicidio...

Donnie DarkoDonnie Darko, invece, nel tentativo di sfuggire al coniglio Frank approderà a casa vostra, in un’edizione ricca di contenuti extra, tra cui: diario di produzione, backstage, interviste al cast tecnico e artistico, trailer cinematografico e scene mai viste. “Donnie Darko - The Director’s Cut”, per la regia di Richard Kelly ed interpretato da Jake Gyllenhaal, Holmes Osborne e Maggie Gyllenhaal, racconta la strana esperienza di un liceale che, in preda a un attacco di insonnia, esce nella notte ed incontra un coniglio gigante che gli dà un inquietante avvertimento: “il mondo finirà tra 28 giorni, 6 ore, 42 minuti e 12 secondi”…
The final cut Ultima segnalazione di questa settimana è per “The Final Cut”, con uno straordinario Robin Williams, affiancato da Mira Sorvino e James Caviezel. In un futuro in cui è possibile impiantare dei chip nel cervello e registrare l’intera esistenza degli esseri umani, Alan Hackman si occupa, alla morte delle persone, di montare il filmato della loro vita.  Un giorno nella memoria di un funzionario della società per cui lavora trova un’immagine della sua infanzia e... Tra gli extra del film: dietro le quinte, trailer cinematografico, scene tagliate e effetti speciali.

Per salutarvi, questa volta, abbiamo rubato le parole a Donnie Darko: “Perchè indossi quello stupido costume da coniglio? E tu perchè indossi quello stupido costume da uomo?”. Buon cinema a tutti.

Lunedì, 5 dicembre 2005